Stampaggio lamiera con matrice elastica

L’elastoformatura è una tecnologia ampiamente impiegata nel settore aereonautico, in tutte quelle applicazioni in cui non è consentito, per motivi di sicurezza, la formatura del metallo a mezzo di uno stampo in cui sia il punzone che la matrice siano metallici.

La tecnologia della stampaggio elastoplastico, infatti, consente di ottenere parti stampate tramite la pressione esercitata sullo stampo, su cui è depositata la lamiera, contro una matrice elastica (gomma o polimeri). La nostra grande pressa con 6000 tonnellate di forza, è idonea anche a realizzare l’elastoformatura delle lamiere. Questo metodo elimina i classici stress sul metallo causati dallo stampaggio tradizionale e permette una semplice riproduzione dei pezzi, mantenendo i costi ridotti e senza l’utilizzo di tanti strumenti differenti. Si stima che l’elastoformatura, infatti, garantisca una riduzione fino al 50% degli investimenti per gli stampi, con una più elevata qualità superficiale e dimensionale del prodotto. 

 

Stampaggio elastoplastico

Funzionamento elastoformatura

  • Posizionamento della lamiera tra lo stampo e la matrice elastica
  • Spinta della lamiera contro la matrice elastica
  • La lamiera viene spinta ulteriormente contro il semistampo in gomma che le  conferisce la forma desiderata

 

Principali vantaggi pressatura elastoplastica

Sul prodotto:

  • Assenza degli stress tipici dello stampaggio tradizionale, dovuti a punti di concentrazione di stiramenti (negli spigoli, nei raggi di curvatura)
  • Alta precisione in termini di costanza degli spessori delle lamiere

Sul processo

  • Eccellente ripetibilità delle parti prodotte
  • Utensili semplici e di costo ridotto
  • Costi di produzione contenuti

Lo stampaggio elastoplastico consente anche un diverso approccio ai processi tradizionali di sviluppo prodotto: perché tagliare, piegare, saldare (e anche spazzolare nel caso dell’acciaio inox) quando invece è sufficiente un colpo di pressa? E il costo dello stampo è minimo!

 
^ Top